26 de Maggio de 2024 23:54

Sfida tra missili in Korea

La Corea del Nord lancia un missile nelle acque sudcoreane e Seoul risponde con altri tre lanci.
È la prima volta che un missile lanciato da Pyongyang atterra nelle acque territoriali di Seoul.Con tre missili di precisione aria-superficie puntati sulle acque nordcoreane. Gli aerei da combattimento F-15 e F-16 hanno lanciato questi missili di precisione “in mare aperto nelle acque a nord dell’LLN” per, secondo Seoul, “rispondere alla provocazione” del paese vicino.

Il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha convocato una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza nazionale (NSC) dopo il lancio, ha riferito il suo team.
Missili esposti nelle strade di Seoul. Jeon Heon-kyun / EFE.Uno di quei tre missili è stato quello che è caduto in alto mare 26 chilometri a sud della Northern Limit Line, 57 chilometri a est della città costiera di Sokcho e 217 chilometri a nord-est di Seoul. Il Joint Chiefs of Staff ha confermato che è stata emessa un’allerta antiaerea per l’isola di Ulleung, a 167 chilometri da dove è caduto il missile, perché apparentemente sembrava diretto lì, anche se “i dettagli sono ancora in fase di conferma”.
E’ la prima volta dalla divisione della penisola che un lancio nordcoreano cade nelle nostre acque territoriali a sud della NLL acronimo di Northern Limit Line, divisione che delimita le acque di entrambe le Coree ha assicurato in una dichiarazione, ha comunicato il generale Kang Shin-chul, capo delle operazioni del Joint Chiefs of Staff (JCS).

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie