26 de Maggio de 2024 23:35

Migranti, grande operazione di soccorso nello Ionio: la Guardia costiera chiede aiuto alla Marina per salvare 1000 persone

Il centralino di Alarm Phone contattato da alcune persone a bordo di un peschereccio. “Ma in difficoltà ci sono una ventina di imbarcazioni nel Mediterraneo”

Cinque motovedette, tre navi e un aereo della Guardia costiera e adesso anche una nave della Marina militare a dare manforte. Come dovrebbe essere un’operazione di soccorso. E’ l’imponente dispositivo messo in atto nel basso Ionio per soccorrere oltre un migliaio di migranti in arrivo dalle coste della Cirenaica su tre grossi pescherecci a100 miglia a sud est di Roccella Ionica.

I soccorsi sono coordinati dalla Centrale operativa della Guardia costiera di Roma in area di responsabilità Sar italiana. Le operazioni risultano “particolarmente complesse per il numero elevato di persone presenti a bordo delle imbarcazioni alla deriva”, spiegano dalla Guardia costiera che ha previsto anche l’impiego di un aereo Atr 42, di Nave Corsi e di Nave Visalli.

Chiesto anche l’aiuto della Marina Militare che ha subito disposto l’intervento della nave Sirio già presente nell’area per le proprie attivita operative, ad integrazione dei mezzi della Guardia costiera attualmente impegnati sulla scena luogo dell’azione. La nave militare sta procedendo alla massima velocità consentita per fornire l’assistenza richiesta, fa sapere in una nota il Ministero della Difesa. Le condizioni meteo, a causa del forte vento di libeccio, sono in peggioramento.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie