26 de Maggio de 2024 22:41

Terremoto in Turchia e Siria, nuova scossa di magnitudo 7.5 con epicentro a Ekinozu. Si contano più di 2300 morti. Erdogan: “Il sisma più forte dal 1939”

Decine di città sono state colpite, sono centinaia le costruzioni crollate. Si cercano freneticamente i sopravvissuti tra le macerie. Partiti per Ankara gli aiuti italiani

Un potente terremoto di magnitudo 7.8 ha colpito lunedì la Turchia meridionale e la Siria settentrionale, abbattendo edifici e innescando una frenetica ricerca di sopravvissuti tra le macerie nelle città e nei paesi di tutta l’area. Una seconda forte scossa, con epicentro a circa 100 chilometri dalla prima, ha colpito la Turchia con magnitudo 7.5. Il bilancio di morti e feriti è in aumento.

Su entrambi i lati del confine, i residenti sono stati svegliati nel sonno prima dell’alba si sono precipitati fuori in una notte invernale fredda, piovosa e nevosa. Gli edifici sono stati rasi al suolo da numerose scosse successive

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie