19 de Aprile de 2024 18:37

Nina Rosa Sorrentino ha 19 anni, suona il violino, la chitarra, il flauto, sa ballare e il suo sogno è insegnare danza ai bambini

Fino allo scorso 15 marzo frequentava il quinto anno del liceo Sabin, indirizzo Scienze umane, e si preparava alla maturità, ma i suoi insegnanti hanno deciso che lei l’esame non può nemmeno affrontarlo.

Nina infatti ha la sindrome di Down e, come è prassi per gli alunni con disabilità, il consiglio di classe alle superiori può optare per tre programmi: ordinario, personalizzato con obiettivi minimi (equipollenti) che porta all’ammissione all’esame di Stato e differenziato che al termine del quinquennio fa conseguire un attestato di competenze senza alcuna validità. Quest’ultimo è quello che gli insegnanti di Nina dalla prima liceo hanno ritenuto più adatto.

In una lettera la preside ha spiegato che per Nina l’esame rischiava di essere un obiettivo troppo impegnativo e di procurarle “senso di frustrazione”. “Noi chiediamo solo che possa fare l’esame non che venga promossa”, dicono i genitori e spiegano: “Il suo sogno è insegnare danza, ma per farlo deve frequentare una scuola per formatori che richiede il diploma e francamente crediamo, non solo noi, ma anche i tanti che ci supportano, che Nina abbia le carte in regola per ottenere il diploma. Per fortuna da quando è uscita la notizia sto ricevendo grande solidarietà e anche possibili soluzioni. Speriamo”.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie