13 de Aprile de 2024 07:54

Da diversi mesi Trent Alexander-Arnold si allena a Liverpool con i sensori cerebrali Neuro11 nella testa, con l’obiettivo di migliorare la sua collezione di calci di punizione.

Il club inglese collabora con l’azienda Brain Data, con l’obiettivo di aiutare il giocatore a raggiungere uno stato mentale ottimale per il processo decisionale. I sensori registrano l’attività cerebrale durante le azioni e servono a oggettivare il grado di concentrazione.

Il dispositivo misura lo stato del cervello durante l’allenamento e analizza dove il giocatore si concentra quando colpisce, se è distratto o meno, e analizza la concentrazione del giocatore su una palla ferma.

Il risultato è evidente: nella scorsa stagione, il Liverpool è stato il club europeo con il maggior numero di gol da calci piazzati (rigore, punizione, calcio laterale).

Essere in ogni dettaglio, livello

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie