21 de Maggio de 2024 03:44

Botti di fine anno

Anche stavolta non sono bastati i divieti e le raccomandazioni contro l’utilizzo dei botti di Capodanno. I dati del Viminale restano allarmanti: nessuna vittima, ma 180 feriti (di cui 48 ricoverati) dei quali 11 gravi è il bilancio della prima notte del 2023, contenuto nel report del dipartimento della pubblica sicurezza. L’anno scorso si registrarono zero vittime e 124 feriti (31 ricoverati), dei quali 14 gravi. In “significativo aumento” il dato dei minori feriti: 50 a fronte dei 20 dell’anno scorso.

“Questo fine anno – informa il report del dipartimento della pubblica sicurezza – si sono registrati 11 ferimenti da colpi d’arma da fuoco, in lieve aumento rispetto ai 10 del 2022”.
In relazione alla gravità delle lesioni riportate, “si registra un aumento nel numero di feriti con prognosi inferiore o uguale a 40 giorni (169 a confronto dei 110 dello scorso anno). Per quanto riguarda invece i feriti gravi, con prognosi superiore a 40 giorni, si registra una lieve diminuzione rispetto allo scorso anno (11 a fronte dei 14 del 2022)”.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie