21 de Maggio de 2024 03:08

Bergamo, il campione di mountain bike Dario Acquaroli morto mentre era in bici. L’ipotesi di un malore

Due volte oro ai mondiali, il 48enne stava affrontando una discesa impervia a Camerata Cornello. Altri ciclisti lo hanno trovato steso a terra accanto alla bicicletta. La sorella l’attendeva per il pranzo di Pasqua

Dramma oggi a Camerata Cornello (Bergamo): attorno alle 13, Dario Acquaroli, ex campione di mountain bike originario di San Giovanni Bianco e residente a San Pellegrino Terme sempre nella Bergamasca, è morto in una zona impervia mentre era in sella alla sua bicicletta. Acquaroli era atteso dalla sorella per il pranzo di Pasqua: il decesso potrebbe essere stato causato da un malore.

Sul posto è stato inviato dal 118 l’elicottero decollato da Como e il personale del Soccorso alpino. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni ciclisti che hanno trovato Acquaroli a terra, accanto alla sua bicicletta, lungo una mulattiera che da Cespedosio porta in paese. Vani i soccorsi.

Dario Acquaroli era nato il 10 marzo 1975 a San Giovanni Bianco ed è stato uno dei più forti specialisti italiani di sempre nella mountain bike: ha corso 19 mondiali con la Nazionale italiana tra cross country e marathon, vincendo due titoli europei (1992, 1993) e due titoli mondiali (1993, 1996) oltre a cinque titoli italiani (1992, 1993, 1996, 2000, 2005). Nella sua carriera ha difeso i colori di Team Bianchi, Full-Dynamix e Sintesi Larm. Si era ritirato dalle gare nel 2008.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie