19 de Aprile de 2024 17:56

Assolto per aver proposto a un dipendente di uccidere l’ex moglie a Tenerife

La Corte Suprema ritiene che non sia stato accreditato il fatto che l’imputato abbia fatto questa proposta di omicidio, dato che l’unica prova a suo carico è la testimonianza dei due denuncianti, che non hanno alcun riscontro oggettivo e plausibile.

La Divisione Penale della Corte Suprema ha confermato l’assoluzione di un uomo la cui ex moglie lo aveva accusato di aver proposto alla sua allora dipendente di ucciderla, in linea con le decisioni del Tribunale di Santa Cruz de Tenerife e dell’Alta Corte di Giustizia delle Isole Canarie.

Dopo la separazione del matrimonio, erano sorti problemi per l’affidamento delle due figlie minorenni e per la gestione dei beni della comunità, che consistevano nella riscossione degli affitti di diversi appartamenti di cui la donna era responsabile.

Alla fine del 2018, una persona ha denunciato l’ex marito, con cui aveva lavorato come dipendente fino a poco tempo prima, agli uffici della Guardia Civil del sud di Tenerife, perché, a suo dire, per due anni l’uomo gli aveva proposto in tre occasioni una ricompensa economica consistente nella divisione degli affitti gestiti dalla ex moglie.

Si è recato alla stazione di polizia accompagnato dall’ex moglie, che ha denunciato gli stessi fatti il giorno successivo.

La sentenza ora ratificata dalla Corte di Cassazione ritiene che non sia stato provato che l’imputato abbia fatto questa proposta di omicidio, dato che l’unica prova a suo carico è la testimonianza dei due denuncianti, che non ha alcun riscontro oggettivo e credibile.

Infatti, le versioni di entrambi non coincidono nemmeno e nel caso della donna si è basata su riferimenti a quanto raccontato dalla denunciante.

L’Alta Corte conclude che in quest’ultimo caso le loro argomentazioni sono “viziate da un interesse spurio”, poiché la coppia è immersa in un’ardua battaglia legale, non solo in ambito penale, ma anche in ambito civile.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie