16 de Aprile de 2024 00:41

Si registra un aumento di “Razzismo” nelle Canarie

Razzismo in aumento alle Canarie: l’anno scorso i crimini d’odio sono aumentati del 66%.

Lo scorso anno le forze dell’ordine delle Isole Canarie sono state a conoscenza di 35 reati di stampo razzista o xenofobo, il 66% in più rispetto al 2020, e hanno arrestato o perseguito dieci persone con tali accuse, con un aumento del 42%.

Secondo un rapporto delle comunità autonome pubblicato lunedì dal Ministero dell’Interno, nel 2021 nelle Isole Canarie sono stati registrati in totale 66 crimini d’odio, 18 in più rispetto all’anno precedente (+37%).

L’anno scorso nelle Isole Canarie sono state arrestate o perseguite 17 persone per crimini d’odio, la maggior parte per comportamenti razzisti o xenofobi (dieci) o attacchi omofobi (quattro).

Tutti questi dati collocano le Isole Canarie all’undicesimo posto tra le comunità con il maggior numero di crimini d’odio in proporzione alla popolazione, con un tasso di 3,04 casi ogni 100.000 abitanti, 0,76 punti sotto la media.

Secondo il Ministero degli Interni, dei 66 casi segnalati, 46 sono stati risolti, due su tre. In particolare, sono stati risolti 27 casi di razzismo/xenofobia, undici di omofobia, sei di discriminazione di genere o sesso, uno di apofobia e uno contro una persona a causa della sua ideologia.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie