19 de Aprile de 2024 16:37

L’OCU denuncia diverse compagnie aeree spagnole perché non accettano contanti a bordo.

L’organizzazione sostiene che non esistono più ragioni sanitarie che giustifichino la limitazione dell’uso del contante in una situazione che crea una particolare vulnerabilità per il consumatore.

L’Organizzazione dei Consumatori e degli Utenti (OCU) ha denunciato Iberia, Iberia Express, Air Europa, Iberojet, Plus Ultra, Volotea, Wamos Air e World2fly presso le Direzioni Generali dei Consumatori della Catalogna, delle Isole Baleari e di Madrid, perché non accettano pagamenti in contanti per i servizi di bordo.

Secondo quanto comunicato dall’OCU in un comunicato stampa, la Legge Generale per la Difesa dei Consumatori e degli Utenti è stata modificata per considerare il rifiuto di accettare il pagamento in contanti come mezzo di pagamento come una violazione dei consumatori.
Questa modifica è entrata in vigore nel maggio 2022.

L’OCU ritiene inoltre che non vi siano più ragioni sanitarie che giustifichino la limitazione dell’uso del contante in una situazione in cui il consumatore è particolarmente vulnerabile.

L’OCU ritiene che mantenere questo obbligo di metodo di pagamento “significhi agire contro le normative vigenti e le buone pratiche commerciali”, motivo per cui nell’ottobre 2022 ha chiesto alle otto compagnie aeree spagnole di cancellare questa politica, senza però ricevere risposta.

Pertanto, ha segnalato l’infrazione alle autorità per la tutela dei consumatori, affinché queste possano avviare un procedimento disciplinare e, se necessario, comminare le sanzioni previste dalla legge, che vanno da 150 a 100.000 euro.

L’infrazione può essere considerata grave e quindi imporre la massima sanzione, se l’amministrazione competente ritiene che, all’interno dell’aeromobile, le esigenze dei consumatori non possano essere soddisfatte in altro modo, sottolinea l’organizzazione.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie