21 de Maggio de 2024 03:08

Lavoro: nell'”Anno europeo delle competenze” 8 aziende su 10 non trovano i candidati ideali

A far scattare l’allarme è un nuovo studio della Commissione europea, e lo fa per riferirsi allo scenario non solo del Bel Paese ma dell’intero Vecchio Continente

Mancano le competenze. È una delle frasi più ricorrenti in cui ci si imbatte quando si affronta il tema del lavoro e della formazione in Italia. Questa volta a far scattare l’allarme è un nuovo studio della Commissione europea, e lo fa per riferirsi allo scenario non solo del Bel Paese ma dell’intero Vecchio Continente: il 77% delle aziende infatti afferma che ha grandi difficoltà ad assumere candidati con le competenze adeguate. Un problema da affrontare non solo nella fase d’ingresso nel mondo del lavoro, ma anche e soprattutto durante la vita professionale.

In un contesto economico e tecnologico in continua evoluzione, diventa fondamentale aggiornarsi continuamente per rimanere al passo. È da questi presupposti che la Ce ha dichiarato il 2023 ‘Anno Europeo delle Competenze’ con l’obiettivo di promuovere la tendenza alla riqualificazione professionale e all’aggiornamento delle conoscenze, soprattutto per quanto riguarda le Pmi, che costituiscono il 99% delle imprese continentali. Una pratica non comune nel contesto europeo: infatti secondo una ricerca Eurostat solo il 37% degli adulti segue abitualmente corsi di formazione.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie