21 de Maggio de 2024 02:22

El roscon de reyes

Il Roscón de Reyes è una di quelle tradizioni e ricette che credo non si perderanno mai, perché tutti li adoriamo e aspettiamo ogni anno il momento di riprovarli… Se c’è una ricetta natalizia che tutti proviamo quasi senza eccezioni, è il Roscón de Reyes. Tuttavia, quest’anno vi sfido a realizzarla da soli o, meglio ancora, con l’aiuto dei vostri figli. Vedrete che il sapore sarà doppiamente buono… Poi basterà una tazza di cioccolata calda e… aspettare che arrivino i Re Magi!

Ingredienti


650 g di farina forte
250 ml di latte caldo
25-30 g di lievito fresco
120 g di zucchero
120 g di burro fuso
2 uova e 1 tuorlo
10 g di sale
2 cucchiai e 1/2 di acqua di fiori d’arancio
Scorza grattugiata di 1 limone grande e di 1 arancia
Per decorare:

frutta candita a piacere
Zucchero
1 uovo sbattuto
1 arancia
Figure da forno

Preparazione Mescolare prima un po’ dei 250 ml di latte caldo con 2 o 3 cucchiai di farina forte. Aggiungere 25-30 g di lievito fresco sbriciolato e mescolare il tutto. Coprite e lasciate lievitare per 15-20 minuti in un luogo caldo per far fermentare. Una volta che la pasta madre è lievitata, aggiungere il resto della farina in una ciotola grande e aggiungere gradualmente il resto degli ingredienti: zucchero, scorza di limone e arancia, sale, latte, 2 uova, zucchero, la pasta madre che stava lievitando in un’altra ciotola, l’acqua di fiori d’arancio e infine il burro fuso o la margarina. Mescolare fino a ottenere un impasto omogeneo. Dopo un paio d’ore l’impasto dovrebbe essere raddoppiato. Toglietelo dalla ciotola e impastatelo di nuovo su una superficie liscia e infarinata e, a poco a poco, dategli la forma del nostro roscón. Con questo impasto abbiamo fatto due rosoni, uno più grande e uno più piccolo, ma potete farne uno più grande o due di media grandezza. Se vogliamo fare due rosoni, separiamo l’impasto e lavoriamo ciascuno di essi, modellandolo e creando il foro con le dita. Il foro diventerà più piccolo una volta cotto, quindi è consigliabile farlo grande. Dobbiamo lasciarli riposare ancora per circa un’ora ben coperti e in un luogo caldo, un buon trucco è quello di accendere il forno precedentemente a 50°C e spegnerlo, e mettere i rosoni nel forno spento in modo che rimangano caldi.

Infine, possiamo dipingere i nostri rosoni con l’uovo e decorarli a piacere, ad esempio con frutta candita, arance candite, mandorle a scaglie, zucchero a velo o quello che preferiamo. Se vogliamo aggiungere una figurina, questo è il momento di nasconderla bene all’interno dell’impasto.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie