21 de Maggio de 2024 03:34

Le Isole Canarie, dove la vendita e l’acquisto di abitazioni in Spagna è aumentata maggiormente nel 2022

La vendita e l’acquisto di case di seconda mano è diminuita solo in tre regioni

La compravendita di case nelle Isole Canarie ha chiuso il 2022 con 31.126 transazioni, il 26,94% in più rispetto all’anno precedente, che rappresenta l’incremento più alto del Paese, secondo i dati provvisori della Statistica delle Transazioni Immobiliari del Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell’Agenda Urbana (Mitma).

A livello nazionale sono state registrate 717.558 transazioni, il 6,42% in più rispetto al 2021, raggiungendo il livello più alto dal 2007, quando ne furono registrate 836.871. Nel quarto trimestre sono state registrate 173.804 compravendite, il 2,96% in più rispetto al trimestre precedente, anche se con un calo di quasi il 10% in termini annuali.

Per quanto riguarda le comunità autonome, tutte hanno seguito la tendenza nazionale al rialzo, ad eccezione di Madrid, dove le compravendite sono scese dello 0,7% nel 2022, a 90.406 transazioni, e della Cantabria, con una contrazione del 2,77%, a 9.411 transazioni.

Si sono registrati cali anche nelle città autonome di Ceuta e Melilla, con un calo del 5,79% e del 7,83%, rispettivamente con 618 e 647 transazioni.

D’altro canto, si è registrato un aumento del 26,94% delle compravendite nelle Isole Canarie, con un totale di 31.126 transazioni nel 2022. Aumenti a due cifre sono stati registrati anche nella Comunità Valenciana, dove sono state effettuate 113.252 transazioni, il 14,37% in più rispetto all’anno precedente.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie