19 de Aprile de 2024 17:15

Il miglior panino al tonno di Tenerife viene servito al Kiosco Rojo (Chiosco Rosso).

Preparano 200 panini al giorno, a partire dalle 5.30 del mattino e “fino all’esaurimento del pane”.

La ricetta è segreta – solo due persone la conoscono – ma da più di 50 anni il Kiosco Rojo, sulla Vía Transversal, nella Dársena Pesquera di Santa Cruz, serve il miglior panino al tonno di Tenerife. In questi cinque decenni, i Samarin, prima Antonio, il padre, e ora David, il figlio, sono rimasti ai piedi del cannone, senza chiudere d’estate, senza “tradire la clientela” per un solo giorno.

La storia del Kiosco Rojo de la Dársena e dei suoi panini risale ai primi anni Settanta. Fu Antonio Samarín che, quando “non c’era nulla in giro”, decise di costruire un piccolo chiosco per servire i lavoratori della zona: “Non c’erano ancora i capannoni industriali, né il molo accanto a noi, ma cominciarono ad arrivare navi olandesi, coreane e russe. Quei marinai furono i nostri primi clienti”.

Erano giornate estenuanti, che iniziavano, come oggi, alle 5.30 del mattino, ma che poi si allungavano quando le varie aziende di lavorazione del pesce si insediarono nella zona. “Arrivavano autobus e autobus con i lavoratori. Mio padre apriva 24 ore su 24 per poterli seguire tutti. C’è stato anche un periodo in cui facevamo da mangiare, perché a me piace molto cucinare. Chiudevamo alle 16.00 e molte persone prendevano il cibo da portare via. Il locale era pieno”.

IL MIGLIOR PANINO AL TONNO DI TENERIFE
Ma se c’è una cosa per cui il Kiosco Rojo è famoso, sono i suoi panini. Le specialità sono tre, anche se ce ne sono di più tipi: tonno, carne lardellata e sgombro.

La madre di David Samarín, insieme a lui, è l’unica a conoscere la ricetta. Il tonno si distingue per la sua marinatura e per il sapore dato dal pomodoro e dalla cipolla. C’è molto lavoro dietro ognuno di essi: “Ci occupiamo di tutta la preparazione. Per la mechada, ad esempio, ci vuole molto tempo per l’intero processo. Lunedì scorso ne abbiamo fatti quasi 50 chili e ci vuole una settimana e mezza, non di più. Poi dobbiamo ricominciare tutto da capo.

Spedisce circa 200 panini al giorno e il negozio rimane aperto “fino a quando non finisce il pane” o comunque mai dopo le 14.30. Negli ultimi 50 anni non ha saltato un solo giorno, solo il sabato, la domenica e i giorni festivi: “Quando apro alle 5.30 del mattino, c’è gente che mi aspetta fuori e non posso deluderla. Solo una volta io e mio padre siamo venuti a lavorare e siamo dovuti andare via, ma siamo venuti e abbiamo aperto”.

Ora, anche se la clientela principale è costituita dai lavoratori della Darsena e dai marinai che vengono qui, la gente di tutta l’isola viene a provare il miglior panino al tonno di Tenerife, quello del Kiosco Rojo.

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo

Le ultime notizie